tstst
Ore 9.00 - Accoglienza e registrazione partecipanti
Ore 9.30 - Saluti istituzionali e introduzione lavori
Ore 10:00
Introduzione a Drupal e componenti del core

Raffaele MontellaGiancarlo Diana

In questa prima fase verranno illustrate le parti principali del CMS Drupal con particolare attenzione alle componenti del core quali nodi, utenti, permessi, field, tassonomia. Verrà mostrato anche l'approccio logico alla definizione delle strutture di dati in Drupal, al fine di fornire strumenti adeguati all'approccio alla costruzione di un sito in Drupal.

 

 

Ore 14:00
Moduli contrib e theming

Raffaele Chiocca & Marco Moscaritolo

In questo modulo l'attenzione viene posta su alcuni dei moduli contrib principali quali context, views e rules, in modo da fornire tutti gli strumenti necessari. Infine viene trattato il theming, spiegando quale è il principio di funzionamento del sistema di theming di Drupal e come sia possibile intervenire sul presentation layer.

 

Ore 9.00 - Accoglienza e registrazione partecipanti
Ore 9.30 - Saluti istituzionali e introduzione lavori
Ore 10:00
Build your own Entity in Drupal

Con la versione 7 di Drupal è stato introdotto il concetto di Entity, poi evoluto con la versione 8, utilizzato come base di buona parte degli elementi core (nodi, tassonomie, utenti, ...), ma - soprattutto - è stata data la possibilità di costruire entity custom. L'utilizzo di queste apre le possibilità di personalizzazione dello strumento ad un livello superiore oltre a velocizzare notevolmente lo sviluppo, considerando che buona parte delle integrazioni di terze parti si ottengono in maniera quasi automatica.

In questo talk  viene mostrato come creare delle entity custom e le loro potenzialità.

Ore 11:00
Managing configuration with Drupal 8

Il sistema di configuration management è una delle grandi novità di Drupal 8, gli use-cases di riferimento per l'utilizzo del sistema di configuration management in Drupal 8 sono differenti da quelli del sistema Drupal 7 + Features sia dal punto di vista di un site-builder che dal punto di vista dello sviluppo.
Il modulo Features in Drupal 8 ritornerà ad essere impiegato per il suo scopo originario.

 

 

Ore 12:00
Ricerche performanti con ElasticSearch sfruttando la potenza e la flessibilità del cloud

Drupal è spesso usato come CMS in impieghi professionali con elevati volumi di contenuti gestiti, in questo ambito il tema della ricerca veloce e precisa è essenziale e deve essere in grado anche di sopportare picchi di richieste molto impegnative. Le peculiarità delle infrastrutture cloud da un lato e l’architettura distribuita assicurata da ElasticSearch dall'altro consentono di ottenere risultati di primo livello a costi contenuti.

 

 

Ore 14:00
Uso di Drupal come framework per lo sviluppo di portali per la divulgazione di dati scientifici: il Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina e Atmosferica

Uso di Drupal come framework per lo sviluppo di portali per la divulgazione di dati scientifici: il Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina e Atmosferica

Il Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina e Atmosferica, CCMMMA, è una realtà ormai leader locale per le previsioni meteomarine professionali ad alta risoluzione spaziale e temporale e nella produzione di open-data. Il portale del centro, http://meteo.uniparthenope.it, è stato sviluppato con Drupal sin dalla sua prima versione di fine 2011. La nuova versione del portale attualmente in sviluppo ha un approccio “drupal” based ed implementa un sistema di interazione dinamica con i dati prodotti dai modelli completamente basata su moduli Drupal compliant. Nel corso di questo intervento verrà illustrato il CCMMMA per la contestualizzazione e i dettagli architetturali ed implementativi dei moduli realizzati.

Ore 15:00
Webprofiler: un nuovo tool per analizzare le performance in Drupal 8

Trovare i colli di bottiglia in un software è tipicamente un compito difficile, trovarli in Drupal spesso diventa un incubo. Un semplice modulo contrib può generare un elevato numero di query verso il database, istanziare diversi servizi e chiamare numerosi eventi.

I tool classici come xDebug o XHProf non sono adatti a rilevare questo tipo di problemi perché lavorano ad un livello troppo basso e non hanno nessuna conoscenza delle strutture interne di Drupal.

Fortunatamente Drupal 8 è costruito su un insieme di componenti di Symfony 2 e proprio uno di questi componenti (HTTPKernel) mette a disposizione un'infrastruttura per costruire potenti tool di profiling.

In questa sessione verrà mostrato come utilizzare il modulo Webprofiler per analizzare la struttura interna di Drupal 8 alla ricerca di potenziali problemi di performance.

Ore 16:00
Importazione e sincronizzazione di contenuti con Feed Import

Passare da un'altra piattaforma a Drupal non è mai stato così semplice grazie alla potenza del modulo Feed Import.

Nel talk verrà affrontato praticamente il problema della migrazione e della sincronizzazione di contenuti da una base dati mysql (o equivalente) a Drupal 7. Verrà mostrato come configurare il modulo Feed Import, come scrivere una query per il recupero dei dati, l’associazione dei field di nodi Drupal ai campi del database remoto, il controllo, l’analisi e il filtraggio dei risultati.