Hiltron, azienda leader nell’innovazione tecnologica

Abbiamo intervistato Roberto Marseglia, CEO di Hiltron società sponsor del South Italy Drupal Camp la prima edizione dell'evento dedicato alla community Drupal che si terrà venerdi 12 giugno presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie dell’Università degli Studi di Napoli "Parthenope".

Qual è la storia di Hiltron?

E’ la fine degli anni ’60, quando in un laboratorio nel centro di Napoli vengono realizzate le prime centraline antifurto CIA.L’idea di mio padre, Vincenzo Marseglia, giovane elettronico autodidatta che lavorava all’Italsider di Bagnoli come semplice addetto alle manutenzioni elettriche, fu quella di realizzare semplici dispositivi anti-intrusione da installare nelle abitazioni. La capacità di realizzare circuiti elettronici perfettamente funzionanti viene affiancata dalla maestria del padre Carmine, falegname di professione, che inizia a realizzare i primi contenitori per le centraline, lavorando il legno con la stessa passione con cui lavorava i mobili.  
Nasce così nel 1974 la ditta CIA Elettronica di Carmine Marseglia, e nasce la prima centralina antifurto per abitazioni: la “Eagle”, ha subito successo:  è semplicissima da installare poiché viene montata direttamente sulla porta di ingresso, si gestisce facilmente e segnala qualsiasi tentativo di intrusione. Il team inizia a crescere, e la CIA Elettronica inizia a realizzare i primi sensori volumetrici a ultrasuoni, rigorosamente in legno di mogano, scelta ancora una volta motivata dall’impatto che i nuovi dispositivi dovranno avere con gli ambienti domestici.
Ben presto l’applicazione è destinata ad uscire anche fuori casa: la tecnologia inizia a rivelarsi utile e funzionale, e nel 1976 viene realizzato il primo antifurto per auto. La CIA Elettronica inizia allora ad espandere la linea prodotti e a produrre rivelatori a microonde e sirene per esterno.
Nel 1995  nasce HILTRON Srl:  le nuove centrali antifurto modulari Serie TM invadono il mercato campano e non, diventando uno standard nei dispositivi di sicurezza. Ad oggi questa serie modulare rappresenta in Campania un indice di penetrazione del settore di circa il 90%.
Nel 2012 Hiltron decide di diversificare le attività, puntando esclusivamente sulla produzione e sul Made-in-Italy. A tal fine, le nuove figure dirigenti, Daniela e Roberto, decidono di intraprendere nuove strategie commerciali e di puntare ancora di più sull’innovazione.

 

Qual è il rapporto tra hardware e software dal tuo punto di vista e come viene declinato nella Vs.azienda?

Realizziamo da sempre software (firmware) per i dispositivi, nei vari linguaggi (assembler, c) e per varie architetture (Microchip, Atmel, TexasInstruments...).Da circa 20 anni realizziamo ancheservizi web per siti online o Gui dei prodotti. Parallelamente realizziamo applicazioni Java, VB, objectiveC per applicazioni client di gestione dei devices.

 

Qual è la motivazione che ti ha spinto a diventare sponsor di SID CAMP?

La crescente richiesta di applicazioni portatili (desktop/mobile) ci ha spinti a incrementare la conoscenza e lo sviluppo web realizzando Gui in javascript; il costante aumento di piattaforme web (Drupal, WordPress) garantisce un ottimo potenziale di nuovi sviluppatori web a cui offrire la possibilitá di integrare la gestione dei nostri devices.
 

Per i partecipanti ci saranno delle opportunità di sviluppare su vostre API, raccontaci di cosa si tratta? 

Ad oggi le nostre centrali Serie XM consentono un interfacciamento nativo via ethernet, solo tramite nostre applicazioni. É in fase di definizione una specifica di classi e protocolli per consentire a chiunque di interagire con le centrali e governare qualsiasi i/o per programmare azioni logiche e di domotica (oltre quelle già configurabili a bordo device).

Anche l'infrastruttura cloud www.seriexm.it, che consente di triangolare i devices (anche connessi in gprs) e di supervisionare diversi impianti, dispone di procedure Soap con cui é possibile offrire a clienti sempre più esigenti (es supermarket, banche, aziende di trasporti, charter nautici ecc) soluzioni web totalmente integrate con i devices ed altamente scalabili.

 

Roberto Marseglia – CEO di Hiltron Classe 1974, dal 1985 inizia a frequentare l’azienda di produzione degli antifurti CIA fondata dal padre Vincenzo, avvicinandosi al mondo dell’elettronica, costruendo e realizzando numerosi progetti della celebre rivista dell’epoca “Nuova Elettronica”.
Nel 1993, terminato il Liceo Scientifico, inizia a lavorare in fabbrica e si occupa di realizzare i manuali d’uso dei prodotti, e di software CAE per il mastering dei circuiti stampati. Contemporaneamente inizia a specializzarsi in IT contribuendo all’informatizzazione aziendale, sostituendo i sistemi Unix con ambienti WinNT server e desktop.Nel 2000 inizia ad occuparsi di sistemi Linux, web Apache, e PHP, negli anni successivi inizia a seguire più approfonditamente le strategie di marketing del gruppo CIA, coordinando eventi e fiere di settore, ed ampliando la fruibilità dei sistemi gestionali web mantenendoli al passo con i tempi, per soddisfare un pubblico sempre più esperto ed esigente del mondo web.
Nel 2007, diventa Amministratore della società commerciale del Gruppo CIA, e poi nel 2010, e in carica fino ad oggi, diventa Amministratore della società di produzione, la Hiltron Srl, casa madre e titolare della proprietà intellettuale dei prodotti CIA (marchio ad oggi non più utilizzato e sostituito dal brand Hiltron), nonché attiva nello sviluppo e produzione di prodotti conto terzi, ossia non specificamente del settore Security, ma producendo a marchio del committente, spesso di livello industriale.